F 60-90 ed F 540-580

F 60-90 ed F 540-580

Filtri speciali per applicazioni medicali

Le lenti con filtri speciali F 60, F 80 ed F 90 e F 540, F 560 ed F 580 per applicazioni medicali sono state sviluppate e testate in collaborazione con istituti ed oftalmologi internazionali. La trasmissione è stata ottimizzata in modo che venga assorbito parte dello spettro visibile ad onda corta.

1. La giusta raccomandazione per la retinite pigmentosa

F 60-90 ed F 540-580

Curve di trasmissione per F 60, F 80 ed F 90

La retinite pigmentosa, o più correttamente la retinopatia pigmentosa, è una patologia ereditaria e progressiva dell’occhio. A causa di un malfunzionamento del metabolismo della retina, le cellule sensoriali (coni e bastoncelli) non vengono sufficientemente irrorate di sangue e quindi degenerano gradualmente. Le diverse forme assunte dalla patologia rendono impossibile una descrizione esatta dei sintomi.

Inizialmente viene pregiudicata la funzione dei bastoncelli. Il paziente ha una crescente difficoltà nella visione al crepuscolo e di notte, che degenera in una totale cecità notturna. Si verifica una graduale contrazione del campo visivo a partire dalla periferia, finché il paziente rimane con una visione a “canna di fucile”. L’orientamento diventa quindi molto problematico.

Un ulteriore sintomo della retinopatia pigmentosa è la ridotta funzione dei coni. Ne conseguono una ridotta acuità visiva, il deterioramento del contrasto visivo e dei colori ed un elevato livello di sensibilità al riverbero. Le lenti con filtri speciali offrono spesso un migliore comfort nell’indossarle.

F 540, 560, 580

Curve di trasmissione per F 540, F 560 ed
F 580

Migliore comfort visivo in caso di cecità ai colori

L’acromatopsia o il monocromatismo dei bastoncelli è un tipo di cecità ai colori, in base a cui i coni non espletano alcuna funzione. Il paziente che ne è affetto non ha alcun senso del colore ed è solamente in grado di distinguere tra diversi gradi di luminosità. Inoltre, è spesso presente il nistagmo (oscillazione del bulbo oculare). La sensibilità al riverbero è molto elevata e l’acuità visiva è di solito estremamente ridotta. L’effetto riverbero deriva dalla sovraesposizione dei bastoncelli.

Le lenti con filtri speciali assorbono lo spettro di lunghezza d’onda al quale i bastoncelli sono ipersensibili, riducendo così il riverbero.

Retinopatia diabetica

F 540, F 560 ed F 580

Migliore comfort visivo in caso di retinopatia diabetica

I danni causati dal diabete solitamente sono concentrati sugli strati centrale ed interno della retina, responsabili dell’elaborazione del contrasto nell’immagine.

In una retina danneggiata dal diabete è pregiudicata la sensibilità al contrasto. In ambienti luminosi, i dettagli relativamente scuri generano il segnale massimo possibile nel cervello. I dettagli più chiari non producono un segnale sufficientemente forte e pertanto non è possibile distinguerli dalle zone più scure. In particolare, i pazienti allo stadio avanzato della retinopatia diabetica sono facilmente accecati dal riverbero e trovano difficile l’adattamento chiaro/scuro.

I filtri barriera quali F 540, F 560 ed F 580 assorbono la parte dello spettro alla quale i coni sono sensibili e quindi li proteggono. Pertanto, le lenti con filtri speciali riducono il riverbero e facilitano l’adattamento alla variazione della luminosità.

2. Dettagli

Lenti con filtri speciali ZEISS

Le lenti con filtri speciali di ZEISS vengono colorate in un bagno ad immersione speciale

Riepilogo delle lenti con filtri speciali

  • F 60: marrone rossastro, assorbimento del 60% a 600 nm
  • F 80: marrone, assorbimento dell’80% a 600 nm
  • F 90: marrone scuro, assorbimento del 90% a 600 nm
  • F 540: arancione chiaro, assorbimento del 50% a 540 nm (filtro a barriera)
  • F 560: arancione, assorbimento del 50% a 560 nm (filtro a barriera)
  • F 580: rosso, assorbimento del 50% a 580 nm (filtro a barriera)

Categorie di filtri per F 60-90 ed F 540-580

Tipo di lente

Categoria
secondo norma DIN EN ISO 8980-3

Assorbimento UV solare

Adeguatezza alla guida, alla guida notturna ed al crepuscolo, come da norma DIN EN ISO 14889
F 60

Categoria 2
(57-82%)

Assorbimento del 100% dei raggi UV-B solari
Assorbimento del 100% dei raggi UV-A solari
Non adatte all’utilizzo per la guida!
F80

Categoria 3
(82-92%)

Assorbimento del 100% dei raggi UV-B solari
Assorbimento del 100% dei raggi UV-A solari
Non adatte all’utilizzo per la guida!
F90 Categoria 4
(93-97%)
Assorbimento del 100% dei raggi UV-B solari
Assorbimento del 100% dei raggi UV-A solari
Non adatte all’utilizzo per la guida!
F 540
F 560
Categoria 1
(20-57%)

Assorbimento del 100% dei raggi UV-B solari
Assorbimento del 100% dei raggi UV-A solari
Non adatte all’utilizzo per la guida!
F 580
Categoria 2
(57-82%)

Assorbimento del 100% dei raggi UV-B solari
Assorbimento del 100% dei raggi UV-A solari
Non adatte all’utilizzo per la guida!

Suggerimenti per l’Ottico-Optometrista

  • Trattamenti F 60, F 80, F 90 ed F 540, F 560, F 580 sono realizzabili unicamente in indice 1.50 
  • E’ possibile abbinare il trattamento Duravision Platinum

Su questo sito Web utilizziamo cookie. I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati dai siti Web sul computer dell’utente. Ampiamente utilizzati, i cookie sono strumenti di ausilio per migliorare le pagine e rappresentarle in maniera ottimizzata. Consultando le nostre pagine l’utente acconsente al loro impiego. Di più