Composing milestones innovation overview

Pietre miliari e innovazione

L’attuale successo dell’azienda si fonda sulle sue solide radici

L’innovazione è uno dei motori principali della crescita futura

Ricerca e sviluppo giocano un ruolo importante all’interno del Carl Zeiss Meditec Group. Il nostro obiettivo è quello di consentire ai nostri clienti e ai medici di migliorare continuamente i risultati di trattamento, incrementando l’efficienza grazie a prodotti nuovi e innovativi.

Il Carl Zeiss Meditec Group dispone delle risorse necessarie per assicurare la futura solidità economica dell'azienda grazie alle sue attività di ricerca e sviluppo. Vogliamo offrire future innovazioni che rendano disponibili tecnologie all’avanguardia per i nostri clienti, migliorando così i risultati di trattamento dei pazienti.

Le attività di ricerca e sviluppo dell’azienda si concentrano principalmente su:

  • esame di nuove idee tecnologiche in termini della loro rilevanza clinica ed efficacia,
  • sviluppo continuo del portafoglio di prodotti esistente,
  • sviluppo di nuovi prodotti e piattaforme di prodotto basati sulle tecnologie di base disponibili e
  • di apparecchiature e sistemi di connessione in rete per incrementare l’efficienza diagnostica e di trattamento e migliorare i risultati per i pazienti.

 

La storia lunga e ricca di successi è costellata di numerose pietre miliari e innovazioni che hanno permesso all’azienda di guidare il progresso della tecnologia medica. Le pagine che seguono illustrano molti di questi prodotti e come gli sviluppi più recenti forgeranno il futuro del settore.

 

2014: CT LUCIA

ZEISS offre un’ampia gamma di lenti intraoculari idrofile e, con il lancio delle lenti intraoculari monofocali idrofobe CT LUCIA® , uno dei portafogli di IOL più completi del mercato.

Di più

2014: IOLMaster 700

IOLMaster® 700 con SWEPT Source Biometry™ permette ai medici di identificare geometrie irregolari degli occhi dei pazienti in uno stadio precoce. Oltre alla biometria ottica, offre anche l’imaging OCT9 per l’intera lunghezza dell’occhio. Gli esperti affermano che ciò aumenta l’affidabilità dei risultati refrattivi.  

Di più

2014: OPMI LUMERA 700 e Rescan 700

Questo sistema per l’imaging OCT intraoperatorio integrato combina due delle tecnologie di riferimento dell'azienda. Il sistema incorpora il microscopio chirurgico OPMI LUMERA® 700 con telecamera OCT RESCAN™ 700 integrata. Il sistema offre ai chirurghi immagini OCT intraoperatorie dell’occhio di qualità eccellente.

Di più

2012: Linea AT LISA

AT LISA® e AT LISA® tri fanno parte di una nuova generazione di IOL multifocali ad alte prestazioni.

Maggiori informazioni

2006: VisuMax

Anche il laser a femtosecondi VisuMax® è sulla strada per diventare un nuovo standard di riferimento. I chirurghi utilizzano con successo questo sistema dal 2006.

Maggiori informazioni

2003: INTRABEAM

INTRABEAM® è un sistema innovativo per il trattamento del tumore del seno, la cui efficacia è stata dimostrata in numerosi studi clinici.

Maggiori informazioni

1999: IOLMaster

Oggi è più importante che mai scegliere la IOL giusta per soddisfare le aspettative individuali dei pazienti. IOLMaster® integra perfezionamenti realizzati pensando alle attuali sfide da affrontare nella cura della cataratta.

Maggiori informazioni

1997: OCT 1

Introdotta nel 1997, la tomografia a coerenza ottica (OCT) assiste i medici nell’esame di pazienti con gravi patologie della retina.

Maggiori informazioni
Carl Zeiss hfa perimeter

1984: HFA Perimeter

Dal 1984 HFA è riconosciuto come standard di trattamento nella diagnosi e nella gestione del glaucoma; la sua efficacia è stata confermata da molti anni di ricerca, progettazione ed esperienza clinica.

Fotocoagulatore Carl Zeiss anno1957

1957: Fotocoagulatore

Il fotocoagulatore è studiato per fornire agli oculisti specializzati in diverse discipline e con diversi background una flessibilità ottimale per un’ampia gamma di terapie retiniche.

1953: OPMI

I primi prototipi del primo microscopio operatorio, ZEISS OPMI® 1, vennero sviluppati nei primi anni ’50 sotto la guida del fisico Hans Littmann.

Maggiori informazioni

1911: Lampada a fessura

ZEISS ha sviluppato la prima lampada a fessura insieme al medico svedese Allvar Gullstrand. Questo risultato pose le basi per lo sviluppo della tecnologia medica presso Carl Zeiss.

Maggiori informazioni
Su questo sito Web utilizziamo cookie. I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati dai siti Web sul computer dell’utente. Ampiamente utilizzati, i cookie sono strumenti di ausilio per migliorare le pagine e rappresentarle in maniera ottimizzata. Consultando le nostre pagine l’utente acconsente al loro impiego. Di più