Back To Top
Tecnica slab-off

ZEISS Prodotti

Informazioni essenziali sui prodotti da vista e oftalmici ZEISS: Lenti ZEISS, Trattamenti e lenti colorate & Strumenti

Di più

Contattaci

Sei interessato ad una partnership con Carl Zeiss Vision o sei già cliente di prodotti Carl Zeiss Vision e hai domande da sottoporci?

Di più

Temi

Tecnica slab-off

In alcuni casi, possono presentarsi problemi di visione se un paziente con anisometropia elevata svolge attività che richiedono la visione da vicino. La tecnica slab-off è uno speciale metodo di costruzioneper creare un prisma di compensazione nelle lenti multifocali e progressive. Ne deriva una linea di divisione orizzontale, appena visibile, che si estende per tutta la larghezza della lente.

1. Quando è necessario richiederela lavorazioneslab-off?

Quando è necessaria la tecnica slab-off?

Può essere necessario produrre lenti multifocali o progressive con tecnica slab-off per pazienti presbiti con anisometropia elevata. Il termine anisometropia si utilizza se sussiste una differenza tra occhio destro e sinistro di 0.25 D nella refrazione per lontano.

 

Quando si verifica lavisione doppia
Tuttavia, i problemi di visione che possono presentarsi se un paziente con anisometropia usa lenti multifocali, possono verificarsi solo se questa differenza è superiore a ca. 1.5 D. Le lenti slab-off possono essere prescritte per risolvere questi problemi.

2. Problemi di visione

Problemi di visione

Linea di visione attraverso il punto di riferimento principale

Quali problemi di visione si possono presentare?

Quando il portatore muove gli occhi attraverso le lenti, non guarda più attraverso il punto di riferimento principale (con poteri non prismatici = centro ottico), bensì attraverso le aree periferiche delle lenti. Ne derivano effetti prismatici, cioè il raggio principale viene deviato verso la base del prisma. Quando il portatore abbassa gli occhi, l’immagine a distanza intermedia da lui percepita si trova sopra (lente negativa) o sotto (lente positiva) l’oggetto reale.

Problemi di visione

Linea di visione esterna al punto di riferimento principale: il portatore fissa l’immagine intermedia risultante

Immagini doppie in pazienti anisometropi

Nell’anisometropia, le immagini a distanze intermedie percepitedai due occhi nella visione periferica si trovano a diverse altezze a causa dei diversi effetti prismatici tra occhio destro e occhio sinistro. Se questa differenza di altezza prismatica è superiore al valore che può essere compensato dal portatore, quest’ultimo non può più utilizzare le immagini intermedie degli occhi destro e sinistro per formare un’immagine binoculare non compromessa, o può farlo solo in misura limitata.

Problemi di visione

Altezza differente delle immaginia distanze intermedie dell’occhio destro e sinistro nella visione per vicino di un paziente con anisometropia.

Problemi per il paziente
In casi estremi, il portatore vede immagini doppie. Tuttavia, più frequentemente, le lettere appaiono sfuocate durante la lettura e diventa molto faticoso leggere per lunghi periodi di tempo. Ne possono derivare disturbi astenopici, quali emicrania o dolore agli occhi.

Slab-off è la soluzione
Grazie alla tecnica slab-off, le immagini a distanze intermedie ottenute quando si legge con lenti multifocali si trovano alla stessa altezza per l’occhio destro e sinistro. È quindi nuovamente possibile una visione binoculare non compromessa senza affaticamento degli occhi.

Problemi di visione

Il movimento della testa è possibile con lenti monofocali

Problemi di visione con lenti multifocali

Con lenti monofocali
Con lenti monofocali, il potatore anisometrope può spostare la testa in modo da guardare sempre quasi attraverso il punto di riferimento principale della lente. In questo modo evita gli effetti prismatici e quindi anche una differenza prismatica tra la lente dell’occhio destro e sinistro.

Problemi di visione

È necessario abbassare gli occhi per leggere con le lenti multifocali

Con lenti multifocali
Con lenti multifocali, tuttavia, il design della lente obbliga il portatore ad abbassare gli occhi per poter leggere. Il movimento della testa non è quindi più possibile per compensare gli effetti prismatici. Quando un paziente anisometrope e presbite riceve il suo primo paio di lenti multifocali, può pertanto avere problemi di visione durante la lettura che non aveva con le lenti monofocali utilizzate fino a quel momento.

Ulteriori informazioniUlteriori informazioni
ChiudiChiudi

3. Come funziona

Come funziona?

Le immagini a distanze intermedie ricevute dall’ occhio destro e sinistro sono nuovamente alla stessa altezza grazie alla tecnica slab-off

Come funziona sull’esempio di lenti bifocali

La tecnica slab-off implica l’integrazione di un prisma di compensazione con base 90° per la visione per vicino nella lente multifocale matematicamente più negativa o progressiva (lente positiva più debole o lente negativa più forte).

 

Tecnica slab-off, un prisma di compensazione
Quando il portatore guarda attraverso le porzioni o le zone per vicino delle lenti, il prisma di compensazione devia il raggio principale della lente matematicamente più negativa nella stessa misura in cui il raggio principale è deviato nella lente matematicamente più positiva. Ciò significa che gli effetti prismatici nel punto di riferimento principale per la visione da vicino sono nuovamente gli stessi per l’occhio destro e sinistro.

Visione binoculare per vicino senza affaticamento degli occhi
Ne consegue che le immagini a distanze intermedie sono alla stessa altezza per entrambe le lenti e possono essere fissate e fuse in un’unica immagine binoculare non compromessa quando il portatore guarda attraverso le porzioni o le zone per vicino. È quindi nuovamente possibile una visione binoculare per vicino senza affaticamento degli occhi.

Ulteriori informazioniUlteriori informazioni
ChiudiChiudi

4. Slab-off per lenti progressive

Slab-off per lenti progressive

Prisma slab-off per lenti progressive

Nelle lenti bifocali la tecnica slab-off è stata utilizzata per molto tempo. Mentre le lenti progressive diventano una soluzione sempre più comune e, in alcuni paesi, hanno quasi completamente sostituito le bifocali, si è anche sviluppata l’esigenza di offrire una visione binoculare senza problemi a pazienti anisometropi che desiderano indossare lenti progressive.


Tuttavia, per molto tempo, la produzione slab-off non è stata tecnicamente possibile per le lenti progressive. ZEISS rappresenta attualmente l’unico produttore ad avere correttamente implementato anche per le lenti progressive questo processo estremamente complesso. A differenza della produzione con tecnica slab-off per lenti bifocali, la compensazione per le differenze prismatiche deve essere effettuata non solo nei punti di riferimento principali per la visione per vicino ma anche in quelli per la visione per lontano.

Slab-off per lenti progressive

Lenti progressive senza un prisma slab-off

Differenza prismatica in lenti progressive slab-off

Dato che la lente bifocale funziona come una lente monofocale nella porzione per lontano, non vi sono effetti prismatici quando il portatore guarda attraverso i punti di riferimento principali per la visione per lontano e, quindi, non vi sono differenze prismatiche tra la lente destra e quella sinistra. Nelle lenti progressive senza un prisma slab-off, la differenza prismatica corrisponde a zero solo nei punti di misurazione del prisma. Nei punti di riferimento principali sia per la visione per vicino che per lontano sussiste una differenza prismatica tra la lente sinistra e destra se il potere diottrico è differente tra le due.

Slab-off per lenti progressive

Lenti progressive prodotte utilizzando la tecnica slab-off

Nelle lenti progressive slab-off, la differenza prismatica nei punti di riferimento principali per lontano viene eliminata attraverso la realizzazione di un prisma sull’intera superficie Rx. Come per le bifocali, la differenza prismatica nei punti di riferimento principali per la visione per vicino può essere compensata con l’ausilio della tecnica slab-off. Il prisma di compensazione con base 90° viene prodotto sulla lente matematicamente più negativa (lente positiva più debole o lente negativa più forte).

Le lenti progressive slab-off consentono al portatore anisometrope di beneficiare dei tanti vantaggi offerti dalle lenti progressive. Sebbene la lente non possa essere utilizzata all’altezza del punto di misurazione del prisma per via del bordo slab-off, il portatore anisometrope continua ad avere più zone di visione a sua disposizione rispetto ad un paio di occhiali bifocali.

Esempio di poteri prismatici in una lente progressiva:
Dx +3.0, Sx +5.0, increm.: 2.0

b. b. = base bassa b. a. = base alta

  Senza slab-off
Con slab-off
Cerchio di misurazione per lontano
Dx: 3.3 b. b. Sx: 4.5 b. b.
Dx: 4.5 b. b. Sx: 4.5 b. b.
Punto di misurazione del prisma
Dx: 1.2 b. b. Sx: 1.2 b. b.
Dx: 2.4 b. b. Sx: 1.2 b. b.
Cerchio di misurazione per vicino
Dx: 4.7 b. a. Sx: 7.2 b. a.
Dx: 7.2 b. a. Sx: 7.2 b. a.
Ulteriori informazioniUlteriori informazioni
ChiudiChiudi

5. Produzione

Produzione slab-off per lenti bifocali

1. Lavorazione della zona per lontano sulla superficie anteriore della lente semifinita
2. Lente semifinita con zona per lontano modificata
3. Realizzazione della superficie Rx
4. Lente bifocale con prisma slab-off

Produzione slab-off per lenti bifocali

Requisiti
Il bordo slab-off posizionato sulla superficie anteriore delle lenti bifocali e coincidente con il vertice del segmento del vicino può essere prodotto solo per prismi oltre 1,5 diottrie. Questo valore corrisponde approssimativamente ad una anisometropia di 1.5 D.

Produzione
Una "porzione" prismatica di materiale viene rimossa dalla zona per lontano della superficie anteriore della lente semifinita, producendo un potere prismatico a base bassa.
Si procede poi alla realizzazione della superficie Rx. La lente semifinita modificata viene bloccata inclinata per rimuovere nuovamente il prisma nella zona per lontano e ottenere un prisma base alta nella zona per vicino.

Produzione slab-off per lenti progressive

1. Lente progressiva con superficie Rx finita
2. Cementazione di lente progressiva e lente ausiliaria
3. Generazione delloslab-off
4. Rimozione della lente ausiliaria

Produzione slab-off per lenti progressive

Requisiti
Il bordo slab-off posizionato sulla superficie posteriore delle lenti progressive ed a ca. 0,5 mm sotto il punto di misurazione del prisma può essere prodotto solo per prismi oltre 2,0 diottrie. Questo valore corrisponde approssimativamente ad una anisometropia di 1.75 D.

Produzione
La compensazione per la differenza prismatica nelle croci di centratura per lontano viene già considerata quando si effettua la realizzazione della superficie Rx. L’effettivo processo di slab-off non inizia finché non è stata completata la generazione. Dopo la cementazione di una lente ausiliaria sulla superficie Rx, si lascia indurire il legante per ca. 24 ore. La lente progressiva è quindi bloccata inclinata sulla sua superficie anteriore, in modo che il potere prismatico richiesto per la visione per vicino possa essere generato nell’area inferiore della superficie posteriore.

Produzione slab-off - possibile o meno

Produzione slab-off - possibile o non possibile?

Suggerimenti per l’Ottico-Optometrista in merito alle limitazioni per le lenti progressive con tecnica slab-off:

  • lenti progressive slab-off in plastica, poiché in questo caso non è possibile un bordo slab-off perfetto
  • OPTIMA per una lente progressiva slab-off. Tuttavia, sulla lente accoppiata senza un prisma slab-off, OPTIMA offre frequentemente un’utile riduzione di spessore, consentendo la corrispondenza di spessore per le lenti positive
Ulteriori informazioniUlteriori informazioni
ChiudiChiudi
 

Su questo sito Web utilizziamo cookie. I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati dai siti Web sul computer dell’utente. Ampiamente utilizzati, i cookie sono strumenti di ausilio per migliorare le pagine e rappresentarle in maniera ottimizzata. Consultando le nostre pagine l’utente acconsente al loro impiego. Di più

OK