Back To Top
Come funziona?

ZEISS Prodotti

Informazioni essenziali sui prodotti da vista e oftalmici ZEISS: Lenti ZEISS, Trattamenti e lenti colorate & Strumenti

Di più

Contattaci

Sei interessato ad una partnership con Carl Zeiss Vision o sei già cliente di prodotti Carl Zeiss Vision e hai domande da sottoporci?

Di più

Temi

Come funziona un trattamento AR?

Come funziona?

Principio dell’eliminazione della luce riflessa con un trattamento AR

La luce viene riflessa su entrambe le superfici di un trattamento AR. I due fasci di onde riflesse di una determinata lunghezza d’onda possono annullarsi reciprocamente e totalmente per interferenza, se sono soddisfatti i requisiti di fase ed ampiezza.

Come funziona?, Requisiti di fase e ampiezza

Requisiti di fase e ampiezza

Requisiti di fase
L’ampiezza e lalunghezza dei due fasci di onde riflesse devono coincidere, quindi devono avere una differenza di percorso di una lunghezza d’onda una rispetto all’altra, per assicurare che per questa lunghezza d’onda possa avvenire l’annullamento per interferenza.
Scegliendo correttamente gli spessori e i tipi di strato, il requisito di fase può essere soddisfatto per la lunghezza d’onda di riferimento (lunghezza d’onda per la quale il trattamento AR è ottimizzato). Interferenza che comporta una riduzione al minimo del riflesso residuo. A tale scopo, lo spessore dello strato (t) deve corrispondere complessivamente ad un quarto della lunghezza d’onda di riferimento.

 

Requisiti di ampiezza
Le ampiezze dei due fasci d’onda riflessi devono essere identici per assicurare che per la lunghezza d’onda di riferimento possa avvenire il totale annullamento.
Selezionando correttamente gli indici refrattivi degli strati di trattamento AR, l’interferenza comporta una riduzione al minimo dei riflessi residui. Una combinazione adatta di lente e materiali del trattamento AR è fondamentale affinché il trattamento AR abbia un ottimo effetto.

I seguenti elementi sono importanti per l’efficacia di un trattamento AR:

  • Spessore del trattamento
  • Indice refrattivo del materiale del trattamento AR
Ulteriori informazioniUlteriori informazioni
ChiudiChiudi

1. Strato singolo e multiplo

Come funziona?, Curve di trasmissione

Curve di trasmissione per ZEISS Monofocale Sf Minerale 1.6 ET e ZEISS Monofocale Sf Minerale 1.6 Super ET

Riduzione del riflesso con trattamenti a strato singolo e multiplo

In trattamenti a strato singolo, alla lunghezza d’onda, di riferimento si ottiene una magnitudine più grande o più piccola,in funzione del materiale per il trattamento AR utilizzato. La riduzione dei riflessi è ottimizzata solo per uno spettro d’onda ridotto.
Tuttavia, se è necessaria una riduzione nei riflessi per un ampio intervallo dello spettro, è necessario applicare diversi strati di trattamenti AR. Attraverso uno strato multiplo, è possibile ottenere una trasmissione della luce fino a quasi il 99%.

Come funziona?, Struttura di Super ET

Struttura di Super ET su lente in vetro
con n = 1.6

Struttura di un trattamento a strato singolo
In un trattamento a strato singolo su lenti in vetro l'indice refrattivo del trattamento è sempre inferiore rispetto a quello della lente. Il materiale utilizzato per il trattamento è il fluoruro di magnesio. Nelle lenti in materiale organico, un singolo trattamento AR è sempre costituito da uno strato a indice elevato e da uno a indice ridotto. In questo caso, uno dei materiali utilizzati è il biossido di silicio (SiO2).

Struttura di Super ET di ZEISS
In trattamenti a strati multipli su lenti in materiale organico e in vetro vengono applicati strati alternati di materiali a indice elevato e ad indice ridotto. Gli strati di trattamento hanno uno spessore compreso tra 100 e 250 nm. ca. Confronto: Trattamenti con un centinaio di strati multipli hanno quasi lo stesso spessore di un capello umano.

Ulteriori informazioniUlteriori informazioni
ChiudiChiudi

2. Trattamenti AR e alto indice

Come funziona?

Indice refrattivo e riflettanza per superficie di lente

Un trattamento AR è particolarmente importante per lenti ad alto indice

Dal vetro crown degli occhiali (n = 1.5) a lenti ad indice elevato con n = 1.9, la quota di riflessi fastidiosi aumenta da ca. l’8% a poco meno del 20%. Ciò significa che i riflessi sono più del doppio e più irritanti nelle lenti con un indice refrattivo elevato.

Un trattamento AR è pertanto imprescindibile per lenti a medio indice e ad alto indice.
In una lente non trattata con n = 1.9, solo circa l’80% della luce incidente raggiunge effettivamente l’occhio dell’utilizzatore, rispetto al 92% delle lenti con n = 1.5.

Il grafico che illustra la riflettanza in funzione dell’indice refrattivo n mostra chiaramente che maggiore è l’indice refrattivo del materiale selezionato, più importante diventa un trattamento AR.

Lenti con trattamento AR per una migliore visione

  • Riflessi fastidiosi ed appannamento diminuiscono notevolmente, riducendo quindi i disagi per l’utilizzatore.
  • L’utilizzatore può avere una visione senza disturbi. Gli occhiali hanno un aspetto cosmetico migliore.
  • La trasmissione della lente è migliorata. L’utilizzatore ha una visione più chiara dell’ambiente circostante.
Ulteriori informazioniUlteriori informazioni
ChiudiChiudi

3. Trattamenti AR con filtro

Trattamenti AR con filtro

In passato, sono stati utilizzati solo materiali monocolore in pasta per produrre lenti con filtro in vetro leggermente colorate. Attualmente, lo strato assorbente può essere depositato sulla superficie della lente insieme al trattamento AR in condizioni di alto vuoto.
Il vantaggio del trattamento con filtro sotto alto vuoto sulle lenti è che il colore viene distribuito in modo uniforme sull’intera superficie della lente, indipendentemente dal potere diottrico. Per questo motivo, recentemente è in continua riduzione l’uso di lenti con filtro monocolore in pasta.
L’incremento del contrasto di colore associato alle lenti monocolore in pasta si ottiene anche con lenti con un trattamento AR con filtro.

4. Colori del riflesso

Colori del riflesso

Comportamento dellariflettanza identico di un tipo di trattamento AR per diversi materiali

Colori del riflesso dei trattamenti AR di ZEISS

Il riflesso residuo è la caratteristica che distingue i diversi trattamenti AR disponibili. Ogni trattamento AR di ZEISS presenta un colore del riflesso residuo caratteristico, indipendentemente dal materiale della lente.

I trattamenti tradizionali, come il Super ET ZEISS, ad esempio, presentava un riflesso residuo verde bluastro, indipendentemente dal fatto che il materiale della lente fosse vetro o plastica o che il materiale avesse un indice refrattivo alto o basso. Gli antiriflessi di ultima generazione ZEISS presentano, invece, un riflesso residuo blu, con ulteriori vantaggi in termini di performance ed estetica. Per raggiungere questo elevato standard di qualità, ZEISS utilizza fino a 50 differenti tecniche di produzione.

I vantaggi

  • Facile identificazione del trattamento AR da parte dell’Ottico-Optometrista, indipendentemente dal materiale
  • Se l’Ottico-Optometrista passa ad un materiale lente differente con lo stesso trattamento AR, chi indossa gli occhiali ottiene comunque il colore del riflesso al quale è abituato.
Ulteriori informazioniUlteriori informazioni
ChiudiChiudi
 

Su questo sito Web utilizziamo cookie. I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati dai siti Web sul computer dell’utente. Ampiamente utilizzati, i cookie sono strumenti di ausilio per migliorare le pagine e rappresentarle in maniera ottimizzata. Consultando le nostre pagine l’utente acconsente al loro impiego. Di più

OK