Back To Top
CleanCoat

ZEISS Prodotti

Informazioni essenziali sui prodotti da vista e oftalmici ZEISS: Lenti ZEISS, Trattamenti e lenti colorate & Strumenti

Di più

Contattaci

Sei interessato ad una partnership con Carl Zeiss Vision o sei già cliente di prodotti Carl Zeiss Vision e hai domande da sottoporci?

Di più

Temi

CleanCoat

Si è spesso supposto che lenti per occhiali con un trattamento AR attirino più sporco di lenti non trattate. Non è così: entrambe si sporcano allo stesso modo. Tuttavia, sporco o segni, come le impronte delle dita o le macchie d’acqua si notano di più sulle lenti trattate poiché pregiudicano le proprietà antiriflesso del trattamento. Migliore è il trattamento AR, ovvero migliore è la riduzione dei riflessi, più evidente diventa questo effetto.

Per questo motivo, per le lenti con un trattamento multistrato (Super ET), è stato sviluppato un trattamento idrofobo (idrorepellente) che rende più difficile alle particelle di polvere e di sporco aderire alle lenti e che quindi ne semplifica notevolmente la cura.

1. Come funziona?

CleanCoat si applica al trattamento AR e rende più scivolosa la superficie della lente in modo che le particelle di polvere e sporco riescano ad aderirvi con maggiore difficoltà.
Inoltre, CleanCoat presenta migliori proprietà di idrorepellenza rispetto ai trattamenti AR. Il termine è utilizzato per descrivere il comportamento dell’acqua sulla superficie della lente.
Una goccia d’acqua ha la capacità di contrarsi e di adottare la forma di una sfera. È il risultato delle forze di coesione che agiscono tra le molecole d’acqua e che le tengono unite.

 

2. Comportamento dell’acqua sulla superficie della lente …

Comportamento dell’acqua

Comportamento dell’acquasulla superficie della lente senza CleanCoat

… senza Clean Coat

Se la forza di adesione tra il materiale delle lente e una goccia d’acqua è superiore alla forza di coesione tra le molecole d’acqua, le singole molecole d’acqua cercheranno di depositarsi sulla lente. Maggiore è la forza di adesione, più è diretto il contatto tra le molecole d’acqua e la superficie della lente. La goccia d’acqua perde la forma sferica quando entra in contatto con la lente e si diffonde sulla sua superficie.

Comportamento dell’acqua

Comportamento dell’acqua sulla superficie della lente con CleanCoat

… con CleanCoat

L’applicazione di CleanCoat alla superficie della lente riduce l’adesione tra il materiale della lente e la goccia d’acqua in modo tale che la coesione delle molecole d’acqua è superiore all’adesione. Quando entra in contatto con la superficie della lente, la goccia mantiene la forma sferica e scivola via in modo molto simile all’acqua dal cofano di un’auto appena lucidata.
Il comportamento idrofobo è attribuibile ai cosiddetti alchilsilani che sono costituiti da una catena di idrocarburi e da almeno un gruppo SiOH.

Data la grande affinità al materiale di base, il gruppo SiOH assicura una buona adesione del trattamento idrofobo. L’effetto idrorepellente o idrofobo è creato dalle catene di idrocarburi.

Ulteriori informazioniUlteriori informazioni
ChiudiChiudi

3. Come viene prodotto?

L’applicazione del trattamento CleanCoat alle lenti con un trattamento Super ET multistrato è l’innovazione all’avanguardia implementata da ZEISS nel campo della tecnologia di trattamento. Il trattamento estremamente sottile (5 – 7 nm), otticamente inefficace è stato introdotto per tutti i prodotti Super ET nel 1995.
Come un trattamento AR, CleanCoat viene applicato alle lenti in unità sotto alto vuoto. L’effetto idrofobo sulla lente si ottiene per deposizione delle sostanze. Per le lenti organiche e in vetro si utilizzano processi distinti. Mentre i trattamenti CleanCoat ed AR possono essere applicati alle lenti organiche in un unicaunità sotto alto vuoto, le lenti in vetro vengono trattate in due unità differenti.

 

CleanCoat viene applicato di serie con i seguenti trattamenti AR:

  • Super ET
  • Super Filter ET
 

Su questo sito Web utilizziamo cookie. I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati dai siti Web sul computer dell’utente. Ampiamente utilizzati, i cookie sono strumenti di ausilio per migliorare le pagine e rappresentarle in maniera ottimizzata. Consultando le nostre pagine l’utente acconsente al loro impiego. Di più

OK