Back To Top

Cerca il Centro Ottico ZEISS più vicino a te

Categoria

Analisi della propria situazione visiva

Passo 1: La visita dall'ottico optometrista incomincia con un colloquio sulle abitudini ed esigenze personali legate alla vista.

Ogni occhio è unico. Presenta proprie caratteristiche visive e comportamenti individuali. Proprio come ognuno di noi, come le nostre occupazioni e preferenze. L'ottico deve conoscere non solo lo scopo atteso dalle lenti, ma anche le modalità e le occasioni del loro uso. Per tale motivo l'ottico deve determinare quali siano le abitudini ed esigenze visive. Questo è il primo importante passo per stabilire il tipo di lenti di precisione più adatto. Le informazioni richieste riguardano le attività che si intendono escercitare con i nuovi occhiali, come ad esempio leggere, guidare o praticare sport. Verrà inoltre chiesto di esporre i principali problemi visivi accusati e la frequenza con cui si intende indossare gli occhiali.

Analisi della propria situazione visiva

Analisi della propria situazione visiva

L'ottico si informerà sulle principali attività quotidiane: cucinare, leggere, praticare sport, lavorare al computer. Richiederà informazioni su problemi specifici, come ad esempio abbassamento della vista di notte, sensibilità alla luce, percezione di riflessi e persino se gli occhiali tendono a sporcarsi velocemente. E’ bene fornire all’ottico i giusti dettagli sulle abitudini quotidiane, le attività, la professione. Maggiori sono le informazioni che verranno fornite e meglio sarà in grado di aiutare a trovare le lenti più adatte.

 

Continua con il passo 2: Misurazione precisa delle performance visive

 

Su questo sito Web utilizziamo cookie. I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati dai siti Web sul computer dell’utente. Ampiamente utilizzati, i cookie sono strumenti di ausilio per migliorare le pagine e rappresentarle in maniera ottimizzata. Consultando le nostre pagine l’utente acconsente al loro impiego. Di più

OK