Occhiali per lontano e occhiali da lettura

Quali sono gli elementi fondamentali da tenere in considerazione nella scelta di lenti monofocali?

Gli occhiali da lettura e per lontano rappresentano gli ausili più comuni per migliorare la performance visiva. Che cosa rende queste lenti monofocali così speciali? E quali sono gli elementi fondamentali da tenere in considerazione nella scelta del paio che meglio soddisfa le vostre esigenze?

Le monofocali sono le lenti per occhiali più utilizzate.

La loro caratteristica è quella di avere un unico potere diottrico. Utilizzate per correggere deficit visivi per vicino o per lontano, le lenti monofocali costituiscono la base di partenza per realizzare occhiali per lontano e da lettura. Oltre ad offrire diversi poteri diottrici, questi due comuni tipi di occhiali si differenziano anche nell’aspetto: le lenti monofocali per chi necessita di mettere a fuoco nel vicino sono più spesse nell’area centrale, mentre quelle per le persone miopi, che hanno bisogno di un supporto per lontano, sono leggermente più spesse ai bordi.

Indipendentemente dalla correzione necessaria, la moderna tecnologia ZEISS è in grado di produrre lenti straordinariamente sottili e leggere, anche in caso di prescrizione elevata. Inoltre, potete scegliere tra quattro diversi livelli di performance qualitativa e quindi acquistare la soluzione che meglio si adatta alle vostre specifiche necessità di visione ed alle vostre abitudini di lettura. Avrete così a disposizione occhiali con lenti monofocali in grado di assicurarvi una visione perfetta ed un look impeccabile! Ulteriori dettagli sono disponibili nella parte dedicata alla gamma di lenti monofocali ZEISS più avanti nella pagina.

Occhiali da lettura – la risposta migliore per occhi che accusano affaticamento visivo

Occhiali da lettura – la risposta migliore per occhi che accusano affaticamento visivo

Occhiali da lettura – la risposta migliore per occhi che accusano affaticamento visivo

All’età di 40 anni, la capacità visiva nell’area del vicino tende a ridursi e la lettura può diventare difficoltosa, poiché le parole si confondono sulla pagina e sono meno nitide. In questo caso, gli occhiali da lettura costituiscono un valido ausilio. Gli occhiali da lettura sono realizzati adeguando su misura le lenti monofocali alla distanza di lettura individuale, che generalmente è compresa tra 30 e 40 cm. Oltre ad aiutare chi è appassionato di libri, possono essere utilizzati anche per leggere i testi in piccolo che spesso si trovano su smartphone e tablet. Adeguati specificamente alle personali abitudini di visione ed alla distanza di lettura tipica di chi li indossa, restituiscono una visione rilassata e senza affaticamento per vicino, indipendentemente dalla prescrizione.

 

Perché è meglio evitare l’uso di occhiali premontati?
Possono esser economici, ma questo è l’unico vantaggio che offrono. Disponibili nei supermercati e in altre attività commerciali, questi occhiali non rispettano assolutamente gli standard di un vero paio di occhiali. Realizzati esclusivamente con incrementi di 0.25 diottrie – con lo stesso potere per entrambi gli occhi – non sono prodotti in base alle specifiche esigenze di visione di chi li indossa e quindi non tengono in considerazione fattori quali la distanza tra gli occhi di una persona. Possono causare effetti prismatici e, in alcuni casi, anche un immediato ed ulteriore peggioramento della visione che, alla fine, causa affaticamento degli occhi, mal di testa, nausea e persino emicrania. In nessun caso, un paio di occhiali premontati può offrire la correzione ottimale della visione che normalmente ci si aspetta consultando un Ottico-Optometrista qualificato. Non vi è alcuno dubbio che valga la pena di investire in un paio di occhiali da lettura realizzati in modo professionale, non solo per sfruttare al massimo il potenziale di visione, ma anche per migliorare il proprio senso di benessere generale.

Occhio ipermetrope

Come faccio a capire se ho bisogno di occhiali per lontano?

Come indica il nome, gli occhiali per lontano consentono a chi li indossa di vedere più chiaramente gli oggetti lontani. Solitamente, le persone iniziano ad utilizzarli anche da giovani. Solo con l’avanzare dell’età, la capacità dell’occhio di modificare il fuoco da una distanza all’altra, definita ampiezza accomodativa, non è più sufficiente per vedere chiaramente a tutte le distanze. Ne deriva una minore capacità di mettere a fuoco gli oggetti vicini; gli esperti definiscono questa condizione presbiopia, che è situazione diversa dalla miopia. Pertanto, sono necessarie diverse soluzioni per soddisfare queste esigenze contrastanti, alternando occhiali per lontano a quelli da lettura, oppure scegliendo lenti progressive o bifocali che prevedono più poteri diottrici.

Occhio miope

La gamma ZEISS di lenti monofocali

Sono disponibili quattro diversi livelli di qualità e performance – sferica, asferica, Optimal e Individual – tra i quali troverete certamente le lenti monofocali in grado di soddisfare le vostre esigenze di visione, sia per lontano che per la lettura. Ogni livello di performance comprende tutti i benefici dei precedenti.

Classe di qualità 1: Sferica – la lente tradizionale
Questo livello di performance comprende lenti monofocali con un design sferico, molto comune per occhiali da lettura. ZEISS lanciò sul mercato le prime lenti sferiche con un design noto come immagine focale puntuale – ZEISS Punktal® – nel 1912. Disponibili in materiale plastico e vetro, queste lenti possono essere utilizzate sia per prescrizioni elevate che basse. La superficie ottimizzata della lente assicura immagini precise; pertanto, anche il livello di qualità base vi garantisce una buona visione.

Le lenti monofocali in materiale plastico rappresentano l’ausilio perfetto per una visione confortevole per persone con la tipica prescrizione di potere bassa degli occhiali da lettura. Per questo motivo, le lenti monofocali in materiale plastico sono particolarmente adatte per una miopia da bassa a moderata e per una ipermetropia lieve. Oltre ad offrire una visione perfetta, queste lenti monofocali sferiche sono state studiate per ridurre al minimo le sfocature periferiche. Un altro vantaggio è la loro estrema leggerezza, resa possibile dai moderni metodi di produzione. Le lenti monofocali in materiale plastico possono ridurre il peso degli occhiali fino al 40 percento rispetto alle lenti in vetro. Inoltre, le lenti in materiale plastico sono estremamente resistenti alla rottura e sono quindi la scelta perfetta per gli occhiali per bambini e per attività sportive.

Tuttavia, per persone con una forte miopia, le lenti monofocali in vetro rappresentano ancora la scelta migliore. In base all’indice refrattivo richiesto, ora è possibile produrre lenti molto sottili ed esteticamente gradevoli, anche con prescrizioni elevate. Inoltre, un trattamento antiriflesso riduce notevolmente gli ‘anelli di potere’ invisibili presenti in caso di elevati indici refrattivi e rende lo sguardo di chi le indossa molto più naturale. In fine, anche l’attenta selezione della corretta dimensione e forma della montatura influisce sul conseguente spessore della lente e quindi sul peso complessivo degli occhiali. Ovviamente, l’approccio migliore è affidarsi alla consulenza esperta del vostro Ottico-Optometrista.

Classe di qualità 2: Asferica – un’ottima scelta per chi soffre di presbiopia
Le lenti monofocali a questo livello di performance hanno un design asferico e sono senza dubbio la scelta migliore rispetto alle lenti sferiche per nitidezza e qualità. In termini di performance, a parità di potere, queste lenti sono solitamente fino al 20 percento più leggere e più sottili rispetto a quelle con design sferico ed presentano una curvatura frontale molto più piatta, pur mantenendo la stessa straordinaria performance visiva. Ne consegue un minore ingrandimento degli occhi rispetto alle lenti convenzionali. Le lenti monofocali asferiche sono un’ottima scelta per chi ha una prescrizione elevata e ricerca occhiali dal look elegante che offrano una visione eccezionale.

Classe di qualità 3 : Uniche come le impronte digitali – il top della gamma
Se desiderate il meglio, questo livello di performance è quello che fa per voi! Le lenti monofocali della classe di qualità 4 vi offrono il meglio per i vostri occhi. La loro produzione non solo prevede l’uso di metodi all’avanguardia, come la tecnologia brevettata freeform di ZEISS, ma anche l’integrazione di tutte le misurazioni effettuate dal vostro Ottico-Optometrista: il risultato è una straordinaria chiarezza visiva in tutte le direzioni fino ai bordi delle lenti, anche con prescrizioni elevate. Contemporaneamente, queste lenti altamente personalizzate assicurano una tolleranza estremamente elevata, anche con prescrizioni elevate per cilindri e prismi. Questo livello di performance è particolarmente raccomandato anche per chi soffre di una patologia nota come eteroforia associata che richiede l’uso di un potere prismatico. Questa classe di qualità offre il massimo in termini di personalizzazione delle lenti.

Nota Bene: Le lenti in materiale plastico di ZEISS di ciascuno dei quattro livelli di qualità e performance vengono sempre fornite con trattamento indurente per garantirvi a lungo una visione perfetta grazie a lenti più resistenti! Inoltre, sia le monofocali in materiale plastico sia quelle in vetro sono disponibili con l’opzione della tecnologia i.Scription® che offre una migliore visione notturna, un contrasto superiore e colori più vividi! Rivolgetevi al vostro Ottico-Optometrista per maggiori dettagli. Ulteriori informazioni…

Lenti in materiale plastico o lenti in vetro? – Vantaggi e svantaggi

La scelta del materiale più adatto per le proprie lenti dipende da diversi fattori, compresi il potere indicato nella prescrizione, le abitudini di visione e il gusto personale per i design delle montature. Tuttavia, attualmente, la maggior parte degli acquirenti preferisce le lenti in materiale plastico. Le lenti in vetro sono diventate l’eccezione, anche se continuano ad essere la scelta di molti affezionati per via di determinate caratteristiche fondamentali.

Le lenti realizzate in vetro, o come viene definito talvolta ‘vetro minerale’, sono particolarmente apprezzate per l’eccezionale resistenza ai graffi. Un altro vantaggio delle lenti in vetro è il loro spessore relativamente contenuto, anche in presenza di prescrizioni elevate, e la chiarezza grazie alla dispersione minima di colore (numero di Abbe alto).

Le lenti realizzate in materiale plastico, conosciuto anche come ‘vetro organico’ sono adatte per tutti i tipi di occhiali e sono particolarmente diffuse per gli occhiali da sport e per bambini. Sono estremamente leggere e pertanto confortevoli da indossare, non si scheggiano e sono altamente resistenti alla rottura: fino a cento volte più resistenti del vetro a seconda del materiale impiegato. Uno svantaggio è che le lenti in materiale plastico sono meno resistenti ai graffi delle lenti in vetro. Tuttavia, è possibile porre parzialmente rimedio al problema con un trattamento indurente che ZEISS offre standard per tutte le sue lenti! Le lenti in materiale plastico sono migliori in termine di styling: mentre quelle in vetro sono relativamente difficili da colorare e possono essere realizzate solo in pochi colori, le lenti in materiale plastico possono essere prodotte virtualmente in qualsiasi colore. Quindi, se desiderate degli occhiali che siano un accessorio di moda con lenti colorate, allora il materiale plastico è certamente quello che fa per voi! Le lenti in materiale plastico sono disponibili in speciali colori che migliorano il contrasto (Skylet® di ZEISS) con o senza filtri di polarizzazione e in versioni a scurimento automatico (ZEISS PhotoFusion). Ulteriori dettagli sulle lenti in materiale plastico e in vetro…

Come sempre, il vostro Ottico-Optometrista è la persona più indicata a fornirvi informazioni dettagliate sul tipo di materiale più adatto alle vostre specifiche esigenze.

Suggerimenti per chi guida: Quando si tratta di scegliere gli occhiali migliori per la guida, le lenti in materiale plastico sono sempre la scelta migliore, poiché sono resistenti alla rottura e non possono scheggiarsi; pertanto è meno probabile che causino lesioni in circostanze inaspettate quali un incidente con conseguente apertura degli airbag.

Su questo sito Web utilizziamo cookie. I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati dai siti Web sul computer dell’utente. Ampiamente utilizzati, i cookie sono strumenti di ausilio per migliorare le pagine e rappresentarle in maniera ottimizzata. Consultando le nostre pagine l’utente acconsente al loro impiego. Di più