Stabilizzazione meccanica dell'immagine

I binocoli con molti ingrandimenti riescono ad avvicinare le cose e la natura in modo eccezionale. Tuttavia, vi è sempre la necessità di una mano particolarmente ferma o, ancora meglio, di disporre di un supporto stabile per riuscire ad osservare per un periodo di tempo utile. Oppure potete usufruire della straordinaria stabilizzazione dell'immagine Carl Zeiss. Pioniere e ancora primatista assoluto tra i binocoli stabilizzati, è lo ZEISS 20x60 T* S. Esso consente un'osservazione rilassata e ricca di dettagli a mano libera, nonostante ben 20 ingrandimenti. Lo strumento lavora esclusivamente in modo meccanico, è silenzioso e sempre pronto – nessun rumore che potrebbe infastidire.

Il geniale concetto meccanico è basato su uno snodo cardanico ammortizzato su quattro direzioni, che collega i prismi al telaio. Un sistema di bloccaggio fissa tutta la meccanica in modo sicuro durante il trasporto. Per stabilizzare basta premere sul pulsante di sblocco e liberare così lo snodo. Quest'ultimo assorbe tutti i colpi e le vibrazioni dello strumento senza inoltrarli al sistema prismatico. L'insieme ottico del gruppo oculare, prisma stabilizzato e obiettivo annulla gli effetti del movimento sull'andamento dei fasci di luce che attraversano lo strumento. L'abbinamento perfetto tra ammortizzatori, magneti frenanti e gravità delle masse garantisce in modo intelligente che l'immagine arrivi all'occhio in modo stabile e fermo.

 

Con una performante ottica da 60 mm per l'elevato numero di 20 ingrandimenti, il robusto strumento è e resta il riferimento assoluto nelle ottiche stabilizzate.

Su questo sito Web utilizziamo cookie. I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati dai siti Web sul computer dell’utente. Ampiamente utilizzati, i cookie sono strumenti di ausilio per migliorare le pagine e rappresentarle in maniera ottimizzata. Consultando le nostre pagine l’utente acconsente al loro impiego. Di più