• Ottica

    Ben più che la somma di parti nobili

    Uno strumento ottico è ben più di un abbinamento tra vetro e meccanica di precisione. La scelta tra più di 180 diversi tipi di vetro ed un elaborato calcolo ottico fungono da base per realizzare un sistema ottico. Il vostro strumento ZEISS è quindi costruito ad es. sul brillante concetto FL, sul fedele concetto HD o sull'inarrivabile concetto HT. Usufruite dei nostri sistemi ottici, per godere di un'esperienza visiva insuperabile.

    Rifrazione e dispersione cromatica

    Quando la luce raggiunge una superficie di vetro in modo non perpendicolare, essa cambia direzione entrando nel vetro. Questa „rifrazione“ viene sfruttata dagli ingegneri ottici per influenzare l'andamento della luce in uno strumento e costruire, abbinando sapientemente le lenti, strumenti ottici come binocoli o obiettivi fotografici che forniscano all'utilizzatore un'immagine possibilmente ricca di contrasto e ad alta definizione.

    Ma durante la rifrazione succede anche qualcosa di fastidioso: ogni colore viene deviato in modo diverso e quindi la luce bianca viene suddivisa nei singoli colori. Questa „dispersione“ produce frange di colori ai bordi di immagini particolarmente ricche di contrasto, peggiorando la qualità dell'immagine, ovvero producendo immagini non nitide. Questo effetto è, tra l'altro, visibile anche in natura, quando i raggi di sole vengono dispersi e riflessi da gocce d'acqua: l'arcobaleno è in grado di mostrare tutti i colori dello „spettro luminoso“ ben suddivisi e allineati, dal blu-violetto al verde, giallo e arancione, fino al profondo rosso. ZEISS riduce questo fenomeno nei sistemi ottici grazie a sofisticatissimi concetti – per garantirvi un'esperienza visiva ricca dei dettagli più belli.

    Indice di rifrazione e Valore di Abbe

    L'„indice di rifrazione“ di un vetro definisce di quanto la luce che entra in modo obliquo venga deviata. Vetri con un elevato indice di rifrazione ad esempio, vengono utilizzati per produrre lenti piatte e sottili per occhiali, in grado di correggere comunque dei gravi problemi di vista. Naturalmente, più è alto l'indice di rifrazione, più aumenta la dispersione cromatica, un effetto decisamente negativo. Il rapporto tra queste due caratteristiche del vetro – rifrazione e dispersione – viene definito „valore di Abbe“. Un vetro otticamente „buono“ dispone di un elevato valore di Abbe.

    Questo nome ha origine da Ernst Abbe, co-proprietario della Carl Zeiss Werke nel periodo della sua fondazione e famoso per i suoi lavori scientifici e per il suo grande impegno sociale.

    Varie lenti per contrastare errori cromatici

    Una „lente divergente“ ha la caratteristica di essere più sottile nel centro rispetto ai bordi e rimpicciolisce ciò che si osserva. Una „lente convergente“ è invece più grossa al centro rispetto ai bordi. Si lascia utilizzare come lente di ingrandimento e produce vere e proprie immagini – purtroppo non molto valide!

    Se tuttavia l'esperto ottico abbina nel modo corretto una lente divergente ed una convergente, può compensare gli errori di una grazie agli errori (contrari) dell'altra. Un tale sistema ottico di (almeno) due lenti viene chiamato „acromatico“. Per ottenere immagini veramente buone però vengono utilizzate molte più lenti. Il vostro Victory 10x32 T* FL dispone ad esempio di ben undici lenti per ogni tubo – più i relativi prismi, per farvi vivere la natura senza alcun errore ottico.

  • ZEISS HT

    La trasmissione come priorità assoluta: ZEISS HT

    Elevati valori di trasmissione per ottenere immagini chiare e ricche di contrasto, è una delle competenze primarie con la quale la Carl Zeiss da sempre introduce vere e proprie pietre miliari per tutto il mercato. Tutto iniziò con il „sistema per aumentare la trasmissione della luce nei componenti ottici“, brevettato dalla Carl Zeiss nel 1935. Questo brevetto rappresenta la base per la tecnologia del trattamento antiriflesso.

    Seguirono altre innovazioni ma una caratteristica decisiva – la luminosità dell'immagine – è stata e continua ad essere al centro dell'attenzione. I binocoli ZEISS per l'uso venatorio sono per questo equipaggiati con generosi prismi Abbe-König, conosciuti come i più chiari sistemi a tetto sul mercato e che non hanno bisogno di specchi che ridurrebbero la luminosità.

     

    Per molti anni è rimasto quindi definito come il massimo in fatto di contrasto e luminosità, il binocolo Victory FL. Alcuni punti percentuali di perdita di luce a causa dell'assorbimento, nell'attraversamento del vetro sono sempre stati presi come dato di fatto, in effetti non c'erano alternative. Fino a quando la SCHOTT AG – una consorella nella fondazione Carl Zeiss – ha sviluppato vetri ottici definiti „HT“ = High Transmission. Così è nata l'idea di realizzare i prodotti ZEISS HT.

     

    ZEISS HT – un innovativo design ottico con vetri HT della SCHOTT – ovvero una trasmissione mai raggiunta prima d'ora. Sviluppati per l'utilizzo a caccia, per riuscire a riconoscere i dettagli decisivi anche nell'oscurità. I nuovi vetri SCHOTT HT dispongono di tutti i vantaggi dei modelli FL, come lenti al fluoruro per la massima nitidezza e correzione cromatica, trattamenti T* ulteriormente sviluppati, luminosissimi prismi di inversione e lo strato LotuTec® per una visione chiara in ogni condizione atmosferica. Ma il vantaggio decisivo rimane: questi strumenti dispongono di una luminosità inarrivabile, con il 95% un nuovo standard in fatto di trasmissione.

  • ZEISS HD

    ZEISS HD

    La scelta del vetro contro le aberrazioni cromatiche

    L'ottimizzazione attraverso le sole forme delle lenti non basta agli ingegneri ottici, essi scelgono anche vetri con dispersione particolarmente bassa (il termine corretto sarebbe „dispersione parziale anomala“). Essi vengono definiti anche „vetri ED“ = Extralow Dispersion.

    I binocoli ZEISS CONQUEST HD sono equipaggiati con questi tipi di lenti. Il risultato è un'altissima definizione (HD = High Definition) ed una riproduzione fedele dei colori. Finissimi dettagli vengono riprodotti nitidamente, per vedere la natura nei suoi veri colori.

  • ZEISS FL

    ZEISS FL

    Brillanti fin nei minimi dettagli

    La luce naturale è una luce „bianca“, ovvero un insieme di colori di tutto lo spettro luminoso. Questi colori diversi vengono deviati in vari modi passando attraverso lenti, prismi o anche gocce d'acqua. Gli esperti la definiscono „dispersione“. Questa suddivisione nei colori spettrali forma ad es. l'arcobaleno. Nella trasmissione di immagini questo tuttavia produce contorni sfibrati e sfocature, rendendo meno evidenti tutti i dettagli.

    Sistemi ottici abbinati sapientemente

    Mettendo assieme lenti in diversi tipi di vetro. Questo sistema ottico definito „acromatico“ oggi è lo standard per la maggior parte di sistemi adottati nell'osservazione e nella fotografia. Tuttavia, esso contiene ancora un livello minimo di aberrazioni cromatiche.
    Un'ulteriore ottimizzazione con relativo miglioramento delle immagini è possibile solo utilizzando particolari tipi di vetro dotati della cosiddetta „dispersione parziale anomala“. Qui tutta la dispersione viene ridotta ad un minimo non percettibile grazie a lenti di diverso tipo. Vetri contenenti fluorite sono questo tipo di materiale. Otticamente quasi perfetti, ma anche ben più costosi e molto più difficoltosi nella lavorazione.

    A garanzia di una eccezionale trasmissione delle immagini e luminosità

    Non è solo il materiale delle lenti a decidere sulla qualità della trasmissione ottica. Solo l'integrazione perfetta di queste lenti contenenti fluorite in sistemi ottici appositamente sviluppati, nonché trattamenti antiriflesso specifici formano insieme l'esclusivo “concetto FL” della Carl Zeiss. Esso è la garanzia di una eccezionale trasmissione delle immagini e luminosità.
    Le prestazioni straordinarie di questo concetto sono visibili soprattutto in sistemi ottici molto complessi, con molti ingrandimenti e campi visivi molto ampi. Per questo, il „sigillo FL“ si può trovare solo in prodotti scelti specificamente, telescopi e binocoli che sono la classe di riferimento in tutto il mondo delle ottiche da osservazione.

Su questo sito Web utilizziamo cookie. I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati dai siti Web sul computer dell’utente. Ampiamente utilizzati, i cookie sono strumenti di ausilio per migliorare le pagine e rappresentarle in maniera ottimizzata. Consultando le nostre pagine l’utente acconsente al loro impiego. Di più