whr Hossinger Kunststofftechnik si affida alla macchina di misura multisensore ZEISS O-INSPECT

Precisione nella metrologia

I generatori CPAP prodotti da whr Hossinger Kunststofftechnik e utilizzati per fornire ai neonati una ventilazione sicura devono essere ermetici e ben saldi e i componenti devono assicurare la massima precisione. Con l’introduzione dell’ultima generazione di macchine di misura multisensore ZEISS O-INSPECT, l’azienda a conduzione familiare situata nel nord della Baviera (Germania) ha migliorato la precisione delle sue misurazioni in-house, riducendo anche i tempi di misura.

La sfida: ottenere componenti precisi per un sistema completamente ermetico

Il principio del generatore CPAP: l’aria arricchita d iossigeno viene fornita tramite un tubo e somministrata con una lieve pressione positiva. whr Hossinger combina i singoli componenti del generatore CPAP utilizzando un sistema di connettori anziché un adesivo.Ma perché un generatore sia ermetico, è necessario che i singoli componenti siano stati prodotti con la massima precisione.La sfida: pareti spesse solo tre decimi di millimetro, tolleranze di pochi centesimi di millimetro, componenti di forma irregolare e complessa e prodotti di diversi colori rendevano il controllo della qualità difficile, lungo e talvolta costoso con la macchina di misura ottica che questa azienda di medie dimensioni aveva a disposizione.

La soluzione: tre principi di misura in un’unica macchina

Per ridurre il numero di misurazioni affidate a fornitori esterni e garantire comunque un elevato livello di qualità, nel 2014 l’azienda ha introdotto la macchina di misura multisensore ZEISS O-INSPECT. Questa soluzione combina tre principi di misurazione in un’unica macchina. Il volume della maccchina di misura era però ancora troppo piccolo per i grandi semilavorati prodotti in whr Hossinger. L’azienda ha dunque colto l’opportunità per interpretare il suo ruolo di cliente pilota di ZEISS e portare sul mercato l’ultima generazione di macchine di misura multisensore.Una delle sue caratteristiche distintive è il maggior volume di misura: 500 x 400 x 300 mm.

Il vantaggio: precisione raddoppiata, tempo di misura ridotto.

L’uso della macchina di misura multisensore ha portato buoni frutti a whr Hossinger: “Un sensore a luca bianca, ottico, a contatto: l’interazione di questi tre metodi di misurazione è imbattibile poiché ci offre un’ottima efficacia”, ha dichiarato colpito Christian Bindl, funzionario della gestione della qualità. Grazie a ZEISS O-INSPECT, non solo l’azienda affida all’esterno un numero minore di misure, ma Bindl e i suoi colleghi ora possono effettuare numerose misurazioni con un elevato grado di precisione e ripetitività. Avrebbero altrimenti avuto bisogno di tre diverse macchine di misura. Il responsabile della qualità dichiara che “abbiamo raddoppiato la precisione rispetto alla nostra macchina di misura precedente. E senza il sensore a luce bianca, le nostre misurazioni avrebbero richiesto anche molto più tempo.”Secondo Bindl, lo ZEISS O-INSPECT ha dato “ampio respiro” ai metrologi.

Su questo sito Web utilizziamo cookie. I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati dai siti Web sul computer dell’utente. Ampiamente utilizzati, i cookie sono strumenti di ausilio per migliorare le pagine e rappresentarle in maniera ottimizzata. Consultando le nostre pagine l’utente acconsente al loro impiego. Di più