Digitalizzazione di pezzi colati con i laser scanner

Per ammortizzare pericolose vibrazioni nei motori delle navi, i giunti elastici devono essere precisamente commisurati alle esigenze della singola nave e del suo motore. Ecco perché i modelli e le varianti degli accoppiamenti del produttore VULKAN, che produce giunti e sistemi di ingranaggi, offrono il grado adeguato di diversità. Per analizzare con esattezza questa grande varietà di accoppiamenti, l’azienda stava cercando una soluzione rapida e accurata che permettesse di digitalizzarli; e ha scelto un laser scanner T-SCAN CS di ZEISS.

VULKAN esegue una misurazione ottica dei componenti di accoppiamento

Andreas Ladwig, Junior Lean Production Officer, e Ralf Redecker, un collega del reparto Vulcanizzazione, mentre esaminano un segmento di accoppiamento.

Andreas Ladwig, Junior Lean Production Officer, e Ralf Redecker, un collega del reparto Vulcanizzazione, mentre esaminano un segmento di accoppiamento.

La sfida: misurare un’ampia varietà di accoppiamenti

Gli accoppiamenti della linea RATO S di VULKAN si compongono di vari pezzi colati. Per ottenere la necessaria elasticità, due di questi pezzi fusi vengono uniti con una tecnica chiamata vulcanizzazione. Il problema: i disegni tecnici e i pezzi colati reali non corrispondevano sempre al 100%. Ciò significa che occorreva altro tempo per rilavorarli. Per migliorare il processo di produzione, la prima cosa da fare era un’analisi esatta dei pezzi colati. “Abbiamo più di 40 versioni e dimensioni in questa linea di prodotto,” spiega Andreas Ladwig, Junior Lean Production Officer. “Ci sarebbero voluti anni per acquisirne la geometria utilizzando i calibri a corsoio.”Occorreva un approccio più rapido e più esatto.

Il visualizzatore di distanza ottico semplifica la scansione.

Il visualizzatore di distanza ottico semplifica la scansione.

La soluzione: il laser scanner manuale ZEISS T-SCAN CS

VULKAN ha introdotto un laser scanner T-SCAN CS di ZEISS. Questo dispositivo digitalizza la topografia del pezzo acquisendo 210.000 singoli punti al secondo. Il software di acquisizione dei dati sviluppato da ZEISS genera un modello 3D del pezzo a partire da queste nuvole di punti.L’operatore inizia col montare i pezzi fusi su una morsa nell’area di produzione.Durante il processo di scansione una videocamera di monitoraggio ZEISS T-TRACK CS+ montata su un supporto attiguo registra i punti acquisiti dal laser scanner in un sistema di coordinate bloccato virtualmente.

] Elevata velocità di misurazione grazie al laser scanner manuale di ZEISS

Ralf Redecker, un dipendente del reparto Vulcanizzazione, digitalizza un segmento di accoppiamento utilizzando il T-Scan. Si vedono già i primi segni dell’avvenuta ottimizzazione del processo.

Ralf Redecker, un dipendente del reparto Vulcanizzazione, digitalizza un segmento di accoppiamento utilizzando il T-Scan. Si vedono già i primi segni dell’avvenuta ottimizzazione del processo.

Il vantaggio: Digitalizzazione rapida, riduzione degli scarti

Ladwig e i suoi colleghi hanno confrontato i modelli CAD con le scansioni utilizzando il software INSPECTplus sviluppato da ZEISS. Hanno quindi aggiornato i modelli CAD ‘vecchi’ e li hanno inviati al fornitore dei pezzi colati. Hanno sottoposto i pezzi colati ‘nuovi’ a un test a campione iniziale eseguito con una scansione laser. “È tutto incredibilmente veloce,” dice Ladwig. “Se il mio collega effettua la scansione la mattina e io ho tempo di eseguire l’analisi nel pomeriggio, possiamo completare il test a campione iniziale in un solo giorno lavorativo.Prima, per fare questo, occorrevano settimane.”Il processo di ottimizzazione ha portato a una sensibile riduzione sia del tasso di scarti che del tempo e del lavoro necessari per la rilavorazione.

Su questo sito Web utilizziamo cookie. I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati dai siti Web sul computer dell’utente. Ampiamente utilizzati, i cookie sono strumenti di ausilio per migliorare le pagine e rappresentarle in maniera ottimizzata. Consultando le nostre pagine l’utente acconsente al loro impiego. Di più