Back To Top

Oltre 90 anni di metrologia industriale

ZEISS è un marchio molto stimato e conosciuto in tutto il mondo per la sua storia di leader nella produzione di tecnologie e prodotti all’avanguardia per oltre 120 anni. L’azienda deve la sua notorietà soprattutto ai microscopi e i sistemi di lenti di elevata qualità. Fin dagli inizi, questi prodotti di elevata qualità sono stati fabbricati con strumenti di misurazione e ispezione realizzati in azienda. Dopo i primi timidi passi, dal 1919 l’azienda si è evoluta in una business unit che oggi rappresenta uno dei produttori leader nel mondo di macchine di misura a coordinate.

Fondata nel 1846, all’azienda sono bastati cinquant’anni per trasformarsi da una società unipersonale ad una realtà globale. Carl Zeiss iniziò a produrre semplici microscopi con lenti ingrandenti nel 1847. In seguito, la domanda di microscopi crebbe così rapidamente da rendere necessaria l’introduzione di processi industriali più efficienti nei primi anni ’80 dell’Ottocento.

Gli strumenti di misura di Jena

Le procedure d’alta precisione utilizzate nella produzione di microscopi comprendevano inoltre misurazioni e controlli di precisione delle parti e degli strumenti impiegati durante il processo di produzione. La suddivisione di ZEISS in due parti fu anch’essa un momento significativo nell’attività delle misurazioni di precisione: una sede si trovava nella Germania Est e l’altra nella Germania Ovest. Tuttavia, gli elementi più importanti delle basi della divisione erano semplicemente crollati. I leader della divisione, soprattutto l’ex direttore, Dr. Kurt Räntsch, erano tra i Collaboratori ZEISS trasferiti a Heidenheim dagli americani. Tra il 1950 e il 1960, entrambi i reparti dedicati alle misurazioni di precisione svilupparono, indipendentemente l’uno dall’altro, strumenti di misura di elevata qualità. Nel 1974, un team diretto dall’ex responsabile di laboratorio Klaus Herzog iniziò a concentrare gli sforzi su strumenti innovativi che fornissero dati elettronici per le misurazioni e il controllo numerico. Già nel 1972, il reparto dedicato alle misurazioni di precisione lavorava ad una macchina di misura a coordinate 3D e, nel 1973, durante la fiera “Microtecnic” di Zurigo, Svizzera, venne presentata la macchina di misura universale UMM 500. L’impatto che la UMM 500 ebbe sul mercato produsse un forte legame tra lo sviluppo della  moderna metrologia industriale e il nome ZEISS. In seguito ai cambiamenti delle condizioni nel campo della metrologia e il nuovo profilo del reparto, nel 1977 il reparto dedicato alle misurazioni di precisione venne rinominato in Metrologia Industriale (IMT).

Gettate le fondamenta

Alla fine degli anni ’70, IMT poteva già vantare straordinari risultati. Lo sviluppo del "concetto di misurazione ZEISS 3D" ha costituito un esempio innovativo dell’ingegneria di progettazione che ha fornito una grande spinta nel campo della metrologia a coordinate. È stato implementato con successo nelle macchine di misura a coordinate UMM 500, UMM 800 e WMM e in altri dispositivi. Le macchine offrivano opzioni complete di prova, un sistema di controllo comune, potenti computer, stampanti dati, software aggiornato regolarmente e capacità CNC.

Tendenze

Gli anni ’80 hanno segnato la svolta finale verso l’era informatica e dei computer. Due le tendenze prevalenti che hanno caratterizzato il campo della metrologia. Da un lato, un’espansione dei possibili modi e strumenti per misurare dimensioni, forme e posizioni su componenti prismatici, parti con curve piane, superfici curve tridimensionali e ingranaggi. Dall’altro uno sviluppo basato sul concetto chiave di "Metrologia Industriale", un termine utilizzato per caratterizzare il lento ma continuo spostamento delle soluzioni di metrologia a coordinate dalla sala metrologica alla produzione.

Una nuova strategia

Nei primi anni ’90, IMT ha sviluppato una strategia ramificata per assicurare un futuro di successi. L’approccio, che comprendeva l’ampliamento della gamma di prodotti, mantenendo inalterato il gruppo target di destinazione, ha comportato la fusione con la ditta Stiefelmayer GmbH di Essinglen nel 1994. L’operazione ha consentito a IMT di posizionarsi sul mercato come fornitore di CMM a braccio orizzontale per la metrologia della carrozzeria.

Innovazioni

Carl Zeiss ha continuato a sviluppare prodotti e tecnologie nuove ed innovative, determinando costantemente le tendenze nel campo della metrologia a coordinate e definendo su misura i propri servizi per soddisfare al meglio le esigenze dei clienti. Mentre gli utenti si avvalevano delle performance delle macchine di misura a coordinate ZEISS gantry e a portale, nel 2004 ZEISS si addentrò nel campo delle misurazioni su scala di gran lunga inferiore. Per la prima volta, grazie al sistema F25 erano possibili misurazioni in ambito nanometrico, diventava cioè possibile misurare qualsiasi tipo di microcomponente. Nel 2006, ZEISS ha presentato agli esperti il tomografo computerizzato METROTOM® 1500. È stata una macchina di misura a consentire l’esame dell’interno di un pezzo.

Proiettati verso il futuro

Quella della metrologia in Carl Zeiss è un’eccezionale storia di successo. Nell’arco di 90 anni, IMT è diventata parte integrante della famiglia Carl Zeiss. Attraverso scoperte scientifiche fondamentali e un costante flusso di innovazioni in termini di macchine e componenti, Carl Zeiss IMT hanno contribuito in modo determinante allo sviluppo di successo della metrologia e della metrologia a coordinate. Attualmente, sono circa 2200 i Collaboratori che lavorano in metrologia in ZEISS in tre sedi in Germania, in Cina e negli Stati Uniti e India. Inoltre, vi sono circa 100 centri di vendita e assistenza distribuiti nel mondo. IMT è il leader tecnologico di mercato che offre una gamma unica nel suo genere di macchine di misura e software basati su decenni di esperienza. Determinata a proseguire nell’innovazione, nell’andare oltre gli attuali limiti del settore, offrendo una gamma sempre più ampia di prodotti e servizi, IMT continua nel suo percorso di successo.

 

Su questo sito Web utilizziamo cookie. I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati dai siti Web sul computer dell’utente. Ampiamente utilizzati, i cookie sono strumenti di ausilio per migliorare le pagine e rappresentarle in maniera ottimizzata. Consultando le nostre pagine l’utente acconsente al loro impiego. Di più

OK