Back To Top

Leader Internazionale

nelle tecnologie ottiche ed optoelettroniche

ZEISS ha contribuito al progresso tecnologico nell'ambito industriale, della ricerca biomedica e delle tecnologie medicali per 170 anni, migliorando la qualità della vita a livello mondiale.

Il Gruppo ZEISS

Leader internazionale in ottica ed optoelettronica.

Da oltre 165 anni,ZEISS contribuisce al progresso tecnologico mondiale nei settori industriale, della ricerca biomedica, delle tecnologie biomedicali e consumer optics.

I seguenti link sono disponibili solo in lingua inglese.

ZEISS Italia

Carl Zeiss S.p.A. nasce in Italia nel 1948 quale filiale del Gruppo ZEISS. L'attuale assetto societario é quello di una S.p.A. con socio unico, con capitale nominale di 4 milioni di euro.

La finalità aziendale é la commercializzazione su tutto il territorio nazionale di prodotti di ottica, meccanica di precisione ed elettronica, supportati da un valido servizio di consulenza ed assistenza pre e post vendita.

Oggi l'azienda ha sede all'interno del modernissimo campus "La Forgiatura", sito  in Via Varesina 162 a Milano. Si avvale di oltre 160 collaboratori e realizza un fatturato annuo di circa 60 milioni di euro. La società é suddivisa in tre settori strategici:

Tecnologie Biomedicali
per le tecnologie chirurgiche e diagnostiche nelle varie discipline mediche

Microscopia
per le tecnologie a supporto della ricerca biomedica e controllo qualità industriale

Metrologia Industriale
per le tecnolgie all'avanguardia di misura e di controllo nella catena industriale.

vai ai settori

ZEISS sostiene la scienza, lo sviluppo delle conoscenze e le istituzioni sociali e culturali e chiede ai propri dipendenti una particolare attenzione verso l'ambiente.

Protezione dell'ambiente nella catena produttiva

ZEISS presta la massima attenzione ai requisiti dell'ambiente nella propria linea produttiva: dallo sviluppo e produzione fino al packaging e consegna. Tutti i sistemi prodotti in Germania sono certificati ISO 14001.

Impegno sociale nella lotta alla cecità

ZEISS sostiene l'iniziativa "VISION 2020: il diritto alla vista". VISION 2020 é un progetto globale promosso dall'Organizzazione Mondiale per la Salute (WHO) e dall'Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità (IAPB) che, insieme, si sono poste l'obiettivo di eliminare le cause che conducono alla cecità se diagnosticate precocemente.

ZEISS sostiene quest'iniziativa sin dall'anno 2002.

Le pietre miliari

L'officina di ottica e meccanica di precisione aperta da Carl Zeiss nel 1846 a Jena (Germania) vive, già negli anni della sua prima fondazione, l'inizio di un lungo periodo di prosperità. Sulla base delle eccezionali scoperte scientifiche di Ernst Abbe si va sviluppando un'industria ottica operante oggi a livello mondiale. Questo periodo copre l'arco di un secolo e mezzo.

In seguito alla divisione della Germania dopo la seconda guerra mondiale, si creano due industrie ZEISS; una situata nella Germania Est e l'altra con sede nella Germania Ovest. Con la svolta politica degli anni 1989-1990 nell'ex Repubbblica Democratica Tedesca, le due imprese concorrenti si riunificano in un'unica azienda. ZEISS, nuovamente unita, diventa una potenza come non lo era mai stata nella sua movimentata storia ed oggi guarda al futuro con ottimismo e rinnovato entusiasmo.

La storia in pillole

1846 - 1847

L'imprenditore Carl Zeiss apre a Jena un'officina di ottica e meccanica di precisione. Nel 1847 inizia la produzione dei primi microscopi

1866

Inizia la collaborazione tra Carl Zeiss e lo scienziato Ernst Abbe

1872

La nuova teoria di Abbe consente di ottimizzare le performance dei microscopi

1884

Otto Schott, Ernst Abbe e Carl Zeiss fondano il primo laboratorio del vetro (poi vetrerie Schott)

1889

Nasce la Fondazione Carl Zeiss, grazie alla volontà di Abbe dopo la morte dell'amico

1891

La Fondazione Zeiss diventa l'unica proprietaria delle due imprese

1900

ZEISS diventa un'impresa leader operante in tutto il mondo nel settore ottico

1945 - 1946

Parziale distruzione della Carl Zeiss Jena a causa della guerra e costituzione di Carl Zeiss Oberkochen nel 1946 dove operano 126 scienziati e ricercatori fuggiti da Jena con l'aiuto delle truppe americane

1948

Le fabbriche ZEISS e Schott vengono espropriate e diventano aziende statali

1949

Heidenheim diventa sede legale della Fondazione Carl Zeiss. Le industrie ZEISS dell'est e dell'ovest europeo diventano leader tecnologici nel settore ottico

1965

Carl Zeiss Jena diventa l'industria trainante della RDT

1971

Riavvicinamento delle due fabbriche grazie all'accordo di Londra sull'uso del nome e del marchio ZEISS

1990

Il cambiamento politico nella RDT determina anche il mutamento dei rapporti tra le due fabbriche che esprimono l'intenzione di volersi riunire sotto la Fondazione Carl Zeiss

1991

Dopo 45 anni di separazione, le due imprese si riunificano. ZEISS aprirà negli anni a seguire due stabilimenti in Ungheria, parteciperà ad una joint-venture in Bielorussia ed aprirà nuove rappresentanze in Europa orientale

1995 - 1996

Carl Zeiss Oberkochen rileva le quote azionarie di Carl Zeiss Jena dalla società Jenoptik GmbH. L'anno successivo l'impresa festeggia i suoi 150 anni

2000

Il Gruppo ZEISS concentra la propria attività in quattro mercati di riferimento: semiconduttori e microelettronica, scienze umane, oftalmologia e metrologia industriale

2002

Nascita di Carl Zeiss Meditec AG dalla fusione della Divisione Oftalmologia e la società Asclepion-Meditec AG. Si tratta della prima società quotata in borsa

2004

Carl Zeiss Oberkochen si converte in Società per Azioni (Carl Zeiss AG) rimanendo unica proprietaria della Findazione Carl Zeiss

 

Su questo sito Web utilizziamo cookie. I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati dai siti Web sul computer dell’utente. Ampiamente utilizzati, i cookie sono strumenti di ausilio per migliorare le pagine e rappresentarle in maniera ottimizzata. Consultando le nostre pagine l’utente acconsente al loro impiego. Di più

OK